Archivio della categoria 'Cowtown'

Ancora on the road

Mi sono fermato a dormire a Willis, a nord di Houston. Consegno tutto domani. La giornata è stata lunga. Ho ritirato il camion, messo l’auto sul rimorchio, guidato fino a casa, sganciato il rimorchio, impiegato circa tre ore per caricare le mie cose, guidato cinque ore fin qui. Guidare l’oggetto è stato piuttosto educativo. Intanto […]

Goodbye Texas!!!

Ebbene sì. Quel giorno è arrivato. Lascio Benbrook, Fort Worth, il Texas, gli Stati Uniti. Mi mancheranno. Ho noleggiato un “furgone” col rimorchio per metterci su la Mustang. Suppongo dovrò fare una serie di valutazioni trigonometriche ogni volta che dovrò fare una curva. 😉 Stavo “sognando la California” e avevo “Georgia on my mind”. No. […]

Thurber è, anzi era, una città mineraria, carbone e petrolio, con una fabbrica di mattoni usati per pavimentare le strade di molte città. Camp Bowie Boulevard a Fort Worth, per esempio. Thurber era un interessante esempio di melting pot, con gente da tutto il mondo (una notevole quantità di italiani). Poi Thurber è morta. Così, […]

Marziani!

Vento forte oggi a Cowtown e a Big D. 50 km/h, con raffiche di 100. Un amico mi ha detto che sembra di essere su Marte. Il cielo, dove si vede, è arancione per la nuvola di polvere. 90.000 case nell’area sono senza elettricità. Sembra di essere su Marte anche per un’altra ragione. Nel pomeriggio […]

Texas weather…

27 marzo 2005, domenica, ore 7.30. Una foto dalla porta di casa… Stesso giorno, 4 ore dopo. Qui dicono che se ti trovi in Texas e non ti piace il tempo basta aspettare. Cambierà.

Nuova casa

Oggi mi sono liberato dell’appartamento e sono andato a vivere in una casa. Per me è una grossa novità Per festeggiare ho fatto pranzo nel mio ristorante messicano preferito, La Familia. La foto sopra mostra il cartello che spicca nel parcheggio del ristorante. Per chi non legge l’Inglese, traduco: “La Familia – Parcheggio riservato ai […]




 
 
 
 
  • Articoli recenti

  • L’autore

    Marco, classe 1963, Italiano di San Maurizio Canavese, vicino a Torino. Forse, adesso che abita in un posto più a misura d'uomo, potrà riabituarsi a vivere in Italia.
    (marco@giaiotto.it)
     
  • Meta

  •