Parole in piena libertà Perché, per quanto si impegnino a farci smettere, continuiamo a pensare.

16 novembre 2003

Cialtroni

Filed under: Tales — Marco @ 23:46

Oggi, domenica 16 novembre 2003, il TG2 ha dedicato la copertina ad una riflessione dello scrittore Alberto Bevilacqua.

L’ho trascritta tale e quale, senza correzioni.

La ripropongo senza commenti.

———————————————————————-
Alberto Bevilacqua, TG2 del 16/11/03

E’ questa una sera sospesa fra il ritorno in patria dei corpi dei nostri Carabinieri uccisi e i funerali, che si svolgeranno martedi’.
Una sera che spinge al massimo il nostro sentimento, ma anche la nostra riflessione.
Si offrono ancora al nostro sguardo le bare di uomini che sono stati definiti eroi, giusti.
Ma e’ giusto chiederci eroi di quale guerra.
Una nuova guerra, non piu’ contro un nemico che abbia almeno il coraggio di mostrare, se non una bandiera, una faccia.
Non piu’ limitata al fronte delle armi.
E’ una guerra contro cialtroni e assassini, di cui nulla e’ visibile, se non la vigliaccheria e il numero dei cadaveri distesi dopo i loro massacri.
Assassini mossi in gran parte anche da speculatori e affaristi.
Una nuova guerra di cui siamo tutti esposti, coinvolti.
Io definisco questa guerra un nuovo olocausto. Una nuova follia contro la razza. Non una singola razza, ma la stessa razza umana.
Una strage come quelle di Nassiriya o di Istanbul, e’ un forno crematorio in cui gli strateghi della vilta’ si appagano infornando vittime innocenti, non nemiche.
I nostri Carabinieri uccisi sono i nuovi martiri cristiani.
Sono morti, oltre che per la pace, per una bandiera che ha tutti i colori dello spettro solare, la bandiera della vita.
Una bandiera che ciascuno di noi si porta identificata nella sua stessa esistenza su questa terra.
———————————————————————-

Powered by WordPress