Parole in piena libertà Perché, per quanto si impegnino a farci smettere, continuiamo a pensare.

24 gennaio 2008

Il governo è caduto!

Filed under: Politica e attualità — Marco @ 21:00

Speriamo si sia fatto male.

22 gennaio 2008

SCRIVI AL TUO DEPUTATO!

Filed under: Politica e attualità — Marco @ 21:58

All’estero si usa, da noi no.

È ora di cambiare. C’è internet, sui siti di Camera e Senato ci sono gli indirizzi email di tutti i nostri stipendiati.

Facciamoci sentire, da destra e da sinistra, e facciamo loro sapere cosa non ci piace e cosa vogliamo.

Oggi, da elettore di destra, ho scritto al mio deputato quanto segue (e invito chiunque condivida a scrivere al proprio deputato o senatore di scelta), perché sia riferito al leader della coalizione (che non è il leader del partito per il quale voto, ma resta il leader della coalizione).

————————————————————

Onorevole buongiorno.

Questa volta mi permetto di scriverle io, per comunicarle un messaggio che vorrei arrivasse forte e chiaro al presidente Berlusconi.

Le speranze di spedire a casa senza ringraziamenti Prodi e compagnia brutta sono oggi maggiori.

Forse Mastella ha fatto qualcosa di utile per la prima volta nella sua vita.

Proprio a proposito di Mastella, apprendo questa sera dal TG1 che Silvio Berlusconi avrebbe detto “per Mastella c’è posto tra noi”.

Il messaggio che vorrei arrivasse al presidente è:

Per Mastella non c’è posto tra noi. Siccome non voterò mai per una coalizione di cui faccia parte Mastella (abbiamo già dato) e siccome non voterò mai per la sinistra italiana, se alle prossime, speriamo vicine, elezioni della coalizione di destra farà parte Mastella non andrò a votare. E parlando in giro apprendo che questo sentimento è molto diffuso.

La ringrazio per il suo tempo e per la sua attenzione.

Cordiali saluti,

Marco Giaiotto – Rivoli.

————————————————————

15 gennaio 2008

Vostra scortese comunicazione del 14/12/2007.

Filed under: Politica e attualità,Rivoli e Torino — Marco @ 21:19

Buongiorno a tutti voi dell’ufficio tributi del comune di Rivoli, nonché all’ufficio relazioni con il pubblico e alla segreteria del sindaco, che non rispondono alle lettere dei cittadini.

Questa volta metto anche in copia Specchio dei Tempi.

Ricevo oggi, 15 gennaio 2008, la vostra scortese comunicazione datata 14 dicembre 2007 (vi prego di fare i complimenti alle poste italiane, che hanno stampato il 10 gennaio 2008 con Postel e consegnato in un mese più un giorno una lettera da Rivoli a Rivoli. Fosse stata consegnata a piedi ci sarebbero voluti circa 30 minuti tra andare e tornare.)

Premesso che non capirò mai il linguaggio della burocrazia, ovvero il vostro, per cui mi si “invita” a voler provvedere a effettuare il pagamento degli importi indicati entro il “termine perentorio” (scritto in grassetto) di 15 giorni dalla notifica (vorrete cortesemente spiegarmi la relazione che c’è tra “invito” e “perentorio”), desidero comunicarvi che quanto scrivete non corrisponde a realtà.

Ahivoi, non è vero che non ho pagato la tassa smaltimento rifiuti per l’anno 2005.
Ahivoi, ho sempre pagato tutto quanto (secondo voi) dovuto, generalmente con largo anticipo rispetto alle scadenze.
Ahivoi, ho pagato anche nel 2005.
Ahivoi, ho conservato la ricevuta, la cui copia allego alla presente lettera.

Per utilizzare il vostro stesso linguaggio, che assumo sia per voi più diretto di linguaggi più civili e cortesi, vi invito a ritirare immediatamente le vostre minacce di procedere a “recupero coattivo di quanto dovuto con ulteriore aggravio di spese”.
Vi invito inoltre a voler accusare ricevuta della presente entro il termine perentorio di 48 ore (penso si riesca a scrivere una risposta in 48 ore).

Anche una lettera di scuse per il vostro tono scortese e minaccioso, per i vostri errori (sarebbe bastato registrare il pagamento nel 2005, e se non vi è arrivato dalle poste non è una scusa, perché siete tutti dipendenti dello stesso datore di lavoro, solo che invece di controllare bene è più facile minacciare il contribuente sperando che non abbia più la ricevuta) e per aver abusato del mio tempo sarebbe gradita.

Con osservanza,

Marco Giaiotto – Rivoli.

Powered by WordPress