Mandare a casa il governo e la maggioranza.

Questo, secondo il lider Massimo (D’Alema), il compito di ogni opposizione.

In Italia, forse.

In tutto il resto del mondo il compito dell’opposizione è vigilare affinché il governo e la maggioranza lavorino bene. Votare ciò che deve essere votato, fermare ciò che deve essere fermato.

Nel resto del mondo.

Negli Stati Uniti, con le elezioni di mid term, il capo dell’esecutivo (che là si chiama presidente degli Stati Uniti) si può trovare in minoranza al Congresso e al Senato. Così è obbligato a prendere decisioni buone, perché se sono cattive il Parlamento le respinge e se sono buone e il Parlamento non le approva fa pessima figura il parlamento.

Ma da noi no.

Da noi i maitre à penser come il lider Massimo ci spiegano che il compito delle opposizioni è mandare a casa la maggioranza (stare zitto e limitarsi a incassare quella che considera una vittoria sembrava brutto).

Esattamente, qualunque sia il governo, se le opposizioni, qualunque sia l’opposizione, ragionano così, perché ci si meraviglia se i mercati non si fidano di noi e la speculazione internazionale ci strozza?


Leave a Comment


You must log in to post a comment.


 
 
 
 
  • Articoli recenti

  • L’autore

    Marco, classe 1963, Italiano di San Maurizio Canavese, vicino a Torino. Forse, adesso che abita in un posto più a misura d'uomo, potrà riabituarsi a vivere in Italia.
    (marco@giaiotto.it)
     
  • Meta

  •